IC CASALE SUL SILE

Primary HACK – NEXT GEN

 
Presentazione del progetto “Entro anch’io! No, tu no!” alla finale del primo Primary Hack Nazionale a Rende (Cosenza) il giorno 2 dicembre 2021:
 

https://youtu.be/ta2BaaOYbuo

Proclamazione del vincitore del Primo Primary hack Nazionale 

https://youtu.be/hIttzF9HUHA

Giornata Casale Solidale 2021

https://youtu.be/OrjoIW4ysfE


 

La classe 5^F della scuola Rodari dell’ISTITUTO COMPRENSIVO di CASALE SUL SILE, è stata coinvolta in una competizione nazionale denominata PRIMARY HACK – NEXT GEN.

 

La partecipazione era conseguenza della frequenza di un corso specifico nell’estate 2021 sulla metodologia dell’Hackathon da parte di una delle docenti della classe. 

 

https://www.istruzione.calabria.it/rete-pitgor-invito-partecipazione-formazione-primary-hack-nextgen/

Un “hackathon”, (composizione da “hacking” + “marathon”), è un’attività partecipativa di breve durata, in cui gli studenti si riuniscono in gruppi per risolvere alcuni particolari problemi della vita reale (sfide), in una competizione amichevole e leale. Fornisce uno spazio e un tempo agli studenti per progredire sui problemi, ma anche un’opportunità per conoscere argomenti specifici.

La sfida che è stata proposta alla classe 5F è all’interno all’AGENDA 2030, in particolare all’obiettivo 11 legato alle città che mirano al benessere dei cittadini dal punto di vista fisico e psicologico con la creazione di zone di verde, di luoghi sicuri per bambini, donne, anziani e diversamente abili e con viabilità e costruzioni sostenibili.

L’educazione civica dall’anno scolastico 2021-2021 è diventata così importante nel percorso scolastico di ogni studente, dalla scuola dell’infanzia fino alla maturità, tanto da venir valutata al pari di tutte le altre discipline.

Gli studenti, sentiti diversi esperti,  hanno steso un progetto valutando cosa potesse mancare a Casale sul Sile e che fosse, oltre che utile, fattibile e sostenibile. 

Sono intervenuti a titolo gratuito: 

  • Il Signor Andrea Borghesan, in qualità di esperto del verde pubblico in quanto giardiniere specializzato in arboricoltura e come Presidente della sede Locale della Protezione Civile;
  • Le dott.sse Ketty Lorenzet e Franca Baldessin dell’ARPAV , come esperte di verde pubblico, viabilità e costruzioni sostenibili;
  • Gli assessori del Comune di Casale sul Sile Celestina Segato, per le politiche sociali,  e Stefano Bortolini, per l’urbanistica;
  • Due membri della Polizia Locale, le signore Martina Scarpa e Francesca Buranello;
  • Simone Ranzato, ex alunno delle scuole Andersen – Rodari -Gramsci di Casale sul Sile, atleta diversamente abile, portiere della nazionale di Wheelchair Hockey italiana.

Hanno inoltre collaborato diverse classi della scuola secondaria di primo grado con segnalazioni di degrado e incuria all’interno del paese e in particolare delle zone verdi e le classi quinte della scuola Rodari offrendo i lori indirizzi, oltre che i loro computer, per delle simulazioni relative alla mobilità sostenibile.

Una giuria selezionata ha valutato i 4 progetti proposti considerando i seguenti criteri: 

  • sostenibilità o fattibilità del progetto
  • coerenza o aderenza al tema assegnato
  • elementi di innovazione o originalità
  • possibile impatto sociale positivo per la comunità
  • Esposizione: qualità, chiarezza , creatività e coinvolgimento
  • lavoro di squadra (presentato dalle docenti)

Sono intervenuti a titolo gratuito come membri della giuria: 

  • Salvatore Vultaggio – dirigente IC Casale sul Sile
  • Serena Vascon e Francesca Montagner – docenti Sc Gramsci referente educazione civica e Ptof
  • Paola Deppieri – docente Rodari e referente continuità 
  • Marialuisa Zanocco referente educazione civica primaria
  • Luisa Celeghin docente scuola Gramsci distacca USR
  • Tatiana Botta docente sc Collodi e referente inclusione del plesso
  • Roberto Apazzi membri della comunità fortemente impegnato nelle attività sociali
  • Maurizio Billotto – presidente regionale  Legamabiente
  • Celestina Segato e Stefania Golisciani del Comune di Casale sul Sile

Gli alunni si sono sfidati in particolare su quattro tematiche:

  • verde pubblico
  • barriere architettoniche
  • costruzioni sostenibili
  • viabilità sostenibile

Tutti i gruppi hanno lavorato in sinergia e collaborazione, anche tra gruppi rivali, prestando le proprie competenze e conoscenze.

Dalla giuria è emerso un applauso unanime per il lavoro dei ragazzi, tuttavia dovendo esserci un vincitore per la finale nazionale, assegnato al gruppo che ha presentato un progetto più fattibile e sostenibile.

Gli altri progetti erano ugualmente fattibili e sostenibili, magari non nell’immediato richiedendo permessi, autorizzazioni, accordi, prese di responsabilità o costi in parte maggiori.

Entro anch’io! No, tu no! 1° classificato con 288 punti

Costruzioni ecologiche = Costruzioni economiche 2° classificato con 281 punti

Eravamo quattro amici al parco in cerca di una panchina 3° classificato con 271 punti

Se aggiungi un posto in auto ci sta un amico in più 4° classificato con 269 punti

Il gruppo vincitore parteciperà alla finale online, in diretta con la Calabria e con gli altri 17 istituti finalisti, il giorno 2 dicembre 2021.

Il compito del gruppo vincitore, supportato da tutta la classe, è quello di aggiustare la propria presentazione per renderla più interessante, accattivante e chiara … perché l’obiettivo non è solo partecipare, ma anche vincere!

Allegati